Decennio della Forza: c’è qualcosa che dovresti sapere per il 2024

L’umanità vive un momento unico nella sua storia. Cosa aspettarsi dei prossimi anni?

“Osservate dunque tutti i comandamenti che oggi vi do, affinché siate forti e possiate entrare in possesso del paese nel quale state per entrare per impadronirvene, “ Deuteronomio 11:8

L’anno di 2024 è arrivato e, con lui, nuove prospettive, nuovi piani e desideri da esser raggiunti. Ma, tristemente, molti sono entrati nel nuovo anno con i segni di un divorzio, di malattie, di un familiare venuto a mancare o anche, addirittura, portando con sé il desiderio di suicidio.

Divorzi

Infelicemente, oggi giorno, non sono poche le coppie in crisi che optano per il divorzio, anche prima di tentare altri mezzi per salvare il matrimonio. Molti investono le proprie energie in un estenuante processo di divorzio, quando potrebbero – e dovrebbero -concentrarle ed impiegarle per risolvere i conflitti della vita a due.

Suicidio

La realtà è ancora più triste quando ci ritroviamo con questa statistica: sapevi che ad ogni 40 secondi una persona commette suicidio nel mondo? E se contassimo annualmente sono circa 70 mila persone che danno fine alle loro vite.

L’allerta è dell’ OMS, che rivela ancora che il tasso di suicido tra gli uomini è più alto di quello tra le donne. Tutte queste persone commettono l’atto perché, in qualche momento delle loro vite, hanno creduto che questo sarebbe l’unico modo di liberarsi dei loro problemi.

Nuovo anno, nuovi pensieri, nuova vita:

Ma, qual è il cammino giusto da seguire? Cosa bisogna fare per lasciare il passato nel 2023 ed entrare in un nuovo anno, di fatti, con una nuova vita?

Il Vescovo Renato Cardoso distacca che è necessario avere lo Spirito Santo per affrontare le avversità e soltanto i forti sono capaci di superare ciò che arriverà, poiché ad ogni anno sta peggiorando.

“ Quando Dio ha dato la visione che questo sarebbe il “Decennio della Forza”non è stato per caso, non è stata una frase di effetto, non è stato uno slogan per il CDAU. Era una profezia. Noi non sapevamo cosa sarebbe accaduto, ma Dio lo sapeva già. E ci ha fatto capire che avevamo bisogno di forza ( non per un anno, ma per un decennio). Uno dei sette Spiriti di Dio è quello della forza. Allora, se non avrai la pienezza dello Spirito Santo, non resisterai. Gesù disse che gli ultimi giorni sarebbero difficili e che se Lui non abbreviasse questi tempi nessuno si salverebbe, nemmeno gli scelti ( Matteo 24:22). Nel libro di Gioele, nel capitolo 2, è stato anche profetizzato, per la fine dei tempi, che Dio riverserebbe il Suo Spirito su ogni carne. Perché farà ciò negli ultimi giorni? É perché senza lo Spirito Santo nessuno resisterà”, dice il Vescovo Renato.

Source : Universal.org